IL SITO E' VISUALIZZABILE CON BROWSER - OPERA - FIREFOX E CHROME - SCONSIGLIATO INTERNET EXPLORER Meteo Misa e Nevola

Arcevia

TEMPERATURE
Arcevia -1 4
Barbara 0 6
Belvedere Ostrense 1 6
Castelleone di Suasa 0 6
Corinaldo 1 6
Montemarciano 5 8
Ostra 0 7
Ostra Vetere 0 6
Senigallia 6 8
Serra de Conti 0 6
Trecastelli 2 7


SITUAZIONE ITALIA PREVISIONE MARCHE PROSSIMI GIORNI ITALIA

METEO SINO AL 19 DICEMBRE 2018, ANALISI E PREVISIONE L'Italia e' contesa da due circolazioni meteo decisamente diverse. Aria fredda artica continua parzialmente ad affluire da est, mentre un flusso piu' umido e perturbato atlantico si e' incanalato dalla Penisola Iberica verso il Mediterraneo Centrale, pilotando ammassi perturbati verso il nostro Paese. Una perturbazione piu' attiva da ovest coinvolgera' piu' direttamente il Centro-Sud venerdi, ove le temperature subiranno altresi un parziale aumento per effetto dell'arrivo delle correnti piu' miti oceaniche. L'aria fredda restera' invece ben radicata sul Nord Italia, dove il clima sara' piuttosto rigido anche sulle pianure con freddo diurno e gelo notturno. Il Settentrione restera' ai margini dei sistemi perturbati e solo l'Emilia Romagna, oltre che parte del Triveneto, risulteranno piu' coinvolte dalla risalita delle propaggini settentrionali degli ammassi nuvolosi. Le precipitazioni associate, laddove presenti, risulteranno nevose a quote molto basse, se non a tratti fino in pianura, per la persistenza dell'aria fredda nei bassi strati. METEO MOVIMENTATO SINO AL WEEKEND, FREDDO AL NORD Precipitazioni diffuse si avranno in molte regioni al Centro-Sud, negli ultimi giorni della settimana. Nevichera' in Appennino a quote anche collinari sul Centro Italia specie in montagna e in montagna a quote elevate al Sud. Il Nord Italia restera' ai margini della perturbazione, con qualche debole fenomeno piu' probabile tra Basso Piemonte, Liguria, Emilia Romagna e parte del Veneto. In queste regioni si avranno nevicate a quote anche molto basse, ma di debole entita' senza escludere temporanei sconfinamenti fino alle pianure durante i fenomeni piu' intensi. L'aria piu' umida atlantica andra' a scorrere al di sopra del cuscinetto d'aria fredda nei bassi strati, che in parte persistera' anche nel weekend. Il target delle perturbazioni sara' sempre il Centro-Sud, ma qualche debole precipitazione raggiungera' il Nord, nevosa a bassa quota. Da valutare l'ipotesi dell'ingresso di un fronte dalla Francia a cavallo fra domenica e lunedi, che potrebbe portare delle nevicate piu' significative in Val Padana, specie sui settori ovest. METEO GIOVEDI' 13 DICEMBRE, PIOGGE SPARSE. NEVE AL NORD-EST La prima perturbazione portera' fin da inizio giornata precipitazioni principalmente al Centro-Sud, prima sulle aree tirreniche e poi sui versanti adriatici. I fenomeni risulteranno piu' frequenti al Sud. Attese nevicate lungo l'Appennino Centro-Settentrionale a quote attorno ai 400/800 metri, oltre i 1000/1200 metri al Sud. Dalla sera un nuovo fronte da ovest portera' un peggioramento in Sardegna. In giornata precipitazioni deboli sconfineranno verso l'Emilia Romagna, Basso Piemonte, Liguria e poi localmente anche le pianure venete, specie i settori meridionali. Su queste regioni la neve potra' spingersi fino attorno ai 200/300 metri, ma non e' escluso che a tratti la neve possa cadere anche sulle pianure, specie in caso di fenomeni a tratti moderati. METEO VENERDI' 14, CENTRO-SUD PIU' COLPITO DAL MALTEMPO La seconda perturbazione si estendera' fin dalle prime ore del giorno alle regioni tirreniche con precipitazioni sparse, che poi raggiungeranno anche il resto della regioni centrali e dalla sera anche il Sud. Deboli precipitazioni raggiungeranno anche l'Emilia e soprattutto la Romagna, mentre il resto del Nord rimarra' all'asciutto. Il freddo persistera' al Nord, mentre al Centro-Sud si avra' un ulteriore rialzo termico. Da confermare la possibilita' di neve a tratti fino in pianura sull'Emilia. Nevichera' fino in collina sulla Toscana, attorno ai 600/800 metri sulle aree umbro-marchigiane, mentre sul resto della dorsale appenninica il limite delle nevicate si portera' oltre i 1200/1600 metri. FREDDO AL NORD, MA CLIMA SI ADDOLCIRA' AL CENTRO-SUD Freddo in ulteriore accentuazione sul Nord Italia sino a venerdi, che segnera' il momento propizio per qualche nevicata fino in pianura. Un rialzo termico si avra' invece al Centro-Sud, per aria piu' mite afromediterranea. Avremo insomma una Penisola spaccata in due e cosi sara' anche nel weekend, con freddo che riuscira' ad insistere al Nord Italia.


cielo coperto con deboli precipitazioni distribuite nel corso della giornata, neve al di sopra dei 900 metri e localmente a quote inferiori; venti moderati da sudorientali a nordoccidentali; temperature mediamente stazionarie; mare mosso.

ULTERIORI TENDENZE METEO Domenica 17 potrebbe seguire una rimonta anticiclonica da ovest, che coinvolgera' l'Italia con un miglioramento temporaneo, ma una nuova perturbazione dalla Francia potrebbe colpire le regioni settentrionali nella notte fra domenica e lunedi. La presenza d'aria ancora fredda al suolo potrebbe consentire neve inizialmente in Val Padana sul Nord-Ovest.



Numero Visitatori free tracker