IL SITO E' VISUALIZZABILE CON BROWSER - OPERA - FIREFOX E CHROME - SCONSIGLIATO INTERNET EXPLORER Meteo Misa e Nevola

Arcevia

TEMPERATURE
Arcevia 7 15
Barbara 9 17
Belvedere Ostrense 9 18
Castelleone di Suasa 9 17
Corinaldo 9 18
Montemarciano 13 17
Ostra 9 18
Ostra Vetere 9 17
Senigallia 13 17
Serra de Conti 9 17
Trecastelli 9 18


SITUAZIONE ITALIA PREVISIONE MARCHE PROSSIMI GIORNI ITALIA

Meteo fino al 23 settembre Va avanti il periodo con temperature ben oltre la norma in Italia, ma anche su un'ampia parte del Continente Europeo, a conferma di un autunno che sta tardando e non mostra ancora la minima intenzione di carburare. L'alta pressione si espandera' in modo deciso anche oltralpe, coinvolgendo parte dell'Europa Centro-Meridionale. A contribuire a quest'estensione dell'anticiclone vi sara' anche l'ex uragano Helene, in rotta verso l'Irlanda. Ma in che modo questo ex uragano influira' sul tempo in Europa? In gran parte avremo effetti positivi, nel senso che l'anticiclone si gonfiera' ulteriormente. Il maltempo si limitera' ad investire la Gran Bretagna, dove il vortice e' atteso giungere martedi come forte depressione. L'Italia beneficera' appieno della rimonta anticiclonica, con temperature sopra la norma. Il caldo piu' eccezionale investira' tuttavia l'Europa Centrale, con picchi anomali anche d'oltre 30 gradi. Infiltrazioni d'aria umida in quota riusciranno a portare qualche disturbo verso l'Italia, specie sulle regioni di ponente e al Nord. Si trattera' comunque di episodi temporaleschi tutto sommato isolati. Il caldo persistera' anche fino almeno alla fase centrale della settimana per via dell'afflusso di correnti subtropicali, tanto che avremo picchi di 30-31 gradi, specie sulle aree tirreniche interne. Possiamo dire che avremo un ulteriore prolungamento del meteo da piena estate. Questo scenario anticiclonico si preannuncia persistente. Ci sara' comunque spazio per ulteriori episodi temporaleschi. Sara' ancora insomma un tipico meteo d'estate e solo dopo il 21/22 settembre si potrebbero aprire spiragli di cambiamento, per l'affondo di una saccatura atlantica che provera' a mettere in crisi l'anticiclone. La traiettoria di questa saccatura e' ancora molta incerta, ma non e' escluso possa affondare con obiettivo verso il Mediterraneo e l'Italia portando un peggioramento e soprattutto un afflusso di correnti fresche nordiche. Restiamo in attesa di conferme, ma l'unica cosa certa e' che l'anticiclone insistera' ancora per quasi tutto il resto della settimana, pur non garantendo meteo ovunque stabile. l sole sara' presente, ma non ovunque. Ritroveremo temporali in agguato per ulteriori infiltrazioni d'aria umida che faranno da disturbo alla tipica stabilita' anticiclonica. Qualche pioggia o temporale sara' piu' probabile sui monti, ma anche sui bacini occidentali e sulle due Isole Maggiori, pur sempre in un contesto termico tipicamente estivo. Le temperature si manterranno sempre ben oltre la norma stagionale, anche di 6/8 gradi. Come valori massimi, avremo punte anche di 30-32 gradi, specie sulle aree interne delle regioni centro-settentrionali tirreniche e sulle Isole Maggiori, in particolare laddove il soleggiamento avra' modo d'incidere in modo piu' efficace. Il caldo restera' predominante fino almeno al 20/21 settembre, visto che fino ad ora le perturbazioni piu' organizzate resteranno ben a nord delle Alpi. Si puo' dire infatti che l'alta pressione anomala si espandera' fino a latitudini molto settentrionali, lasciando ben lontano l'autunno anche da un'ampia parte dell'Europa. Successivamente, in corrispondenza dell'Equinozio, non e' escluso un cambiamento ad opera dell'affondo di una perturbazione, da confermare, che potrebbe portare le prime vere piogge autunnali. Oltre alle precipitazioni, vi sarebbe anche il primo deciso crollo termico a determinare un contesto meteo piu' consono al periodo.


cielo sereno o poco nuvoloso ovunque, venti moderati da nordest, temperature stazionarie ,molto fresco di notte con temperature che scenderanno sotto i 10 gradi, mare mosso.

POSSIBILE EVOLUZIONE METEO SINO AL 30 SETTEMBRE Scenari meteo che per fine settembre sembrano farsi estremamente interessanti. Sul Mediterraneo continuera' a stazionare, ostinatamente, un potente campo di Alta Pressione che portera' caldo a tratti moderato e comunque dal sapore tipicamente estivo. Nel frattempo sull'Europa irromperanno i primi grossi vortici di bassa pressione provenienti dall'Atlantico e le ondate di maltempo potranno assumere fin da subito caratteristiche di vere e proprie burrasche autunnali. Si verranno a creare i presupposti per imponenti contrasti termici tra latitudini settentrionali e meridionali, causa contrapposizione tra masse d'aria di estrazione opposta. IPOTESI PER L'ITALIA Non e' facile stilare una previsione, figuriamoci una linea di tendenza a lungo termine. I centri di calcolo matematici continuano a paventare difficolta' non da poco, ribaltando da un giorno all'altro la "view" e proponendoci ora maltempo ora la permanenza dell'Anticiclone. Ciononostante, dobbiamo dar credito a ripetuti tentativi di individuare un cambiamento atmosferico imponente, che potrebbero catapultare una prima grossa crisi perturbata anche sul Mediterraneo. E' presto per sapere in che modo, ad esempio oggi alcuni mappe dipingono un'irruzione di aria molto fresca settentrionale da nord-nordest, il che potrebbe causare un autentico sconquasso in virtu' del fatto che i nostri mari sono ancora estremamente caldi. IL CALDO NON MOLLA Osservando le proiezioni termiche possiamo dirvi che le anomalie positive, quindi temperature superiori alle medie stagionali, sono destinate a proseguire probabilmente fin verso l'ultima settimana di settembre. Anomalie importanti, parliamo di 3-4°C oltre le medie di riferimento, il che significhera' continuare ad avere massime sovente superiori a 30°C. Ovvio pero' che qualora dovessero intervenire anche semplici - si fa per dire - crisi temporalesche lo scenario climatico potrebbe cambiare repentinamente. E le possibilita' che nuovi temporali si abbattano su alcune delle nostre regioni sono concrete. CROLLO TERMICO Una discesa sensibile delle temperatura si potrebbe avere quando saremo alla fine del mese. Per altro, la discesa dei termometri, da confermare, e' annunciata davvero sensibile, anche di oltre 10°C. Nelle Alpi potrebbe nevicare. IN CONCLUSIONE Estate che come consuetudine si sta prendendo una buona parte del mese di settembre, pur con tutte le incertezze tipiche dei periodi di transizione.



Numero Visitatori free tracker