Ciclo solare 24: più debole e più lungo del normale!

Dopo un lungo periodo di stasi tra Giugno ed i primi giorni di Luglio, una piccola ripresa dell’attività solare si è verificata nel corso degli ultimi giorni (con flusso solare risalito dopo molto tempo ad un valore superiore a 100), ed il ritorno di alcune macchie sulla superficie solare.

Si tratta di una normale “procedura” della nostra Stella che va avanti verso il nuovo minimo tra varie oscillazioni.

Ma la debolezza del ciclo 24 è oramai consolidata anche nelle ultime previsioni ad opera del Prof. Hataway della NASA: come evidente dal grafico elaborato dalla NASA, notiamo un ciclo molto più lungo dei due precedenti, e con un minimo solare che, al momento, sembra andare ben oltre l’anno 2020, come era invece nelle previsioni iniziali.

Avremo quindi un ciclo lunghissimo e con un minimo molto lungo e prolungato di attività della nostra Stella, che avrà termine forse solo nel 2021 o 2022.

Sarà anche un ottimo test di studio per osservare direttamente quali potranno essere le conseguenze sul clima della terra, presumendo un blocco del Global Warming ed una possibile diminuzione delle temperature terrestri.

Se le temperature continueranno invece ad aumentare è allora probabile che il Global Warming sia di origine antropica e non abbia niente a che fare con i cicli naturali governati dall’attività solare.

19-lug-16-solar

Precedente Giugno 2016 il più caldo di sempre, record frantumati. Trend inarrestabile Successivo Meteorologo Ernani: "rispetto alla stagione 2015, estate già più fresca di 1 grado e mezzo!"